comunicati/1531397158.jpg

Che i giochi abbiano inizio. Domani il Pincio si trasforma in un piccolo Colosseo con i “Ludi Fortunae”

Se la giornata di ieri è stata dedicata alla cultura e alla storia della Fano di 2000 anni fa, con la Serata Vitruviana, il professore Oscar Mei che ha parlato delle antiche mura romane e i ragazzi di Eutopia che hanno messo in scena una lettura del De Architectura, quella di domani sarà dedicata ai giochi.

A partire dalle 18 la città sarà invasa dagli accampamenti dei vari rievocatori giunti a Fano da tutta Italia. Il fulcro della giornata sarà però alle 18.30, in zona Pincio con i Ludi Fortunae. La grande arena del Pincio si trasformerà in un piccolo Colosseo e aprirà le porte ai giovani delle fazioni i quali dovranno difendere i colori di Cinghiale, Lupo, Delfino e Volpe.

Gli atleti saranno chiamati a competere nell’Harpastum, attività atletica simile all’attuale Rugby, nel Trigon, antenato dell’odierna pallavolo, nello Stadium, una sorta di corsa individuale nei 100 metri, nel “Lancio della Fortuna”, una specie di lancio del Peso, nel “Pugilatus” che vedrà protagonisti gli atleti dell’Audax Boxe Club Metauro e infine nel Ratto delle Sabine, una competizione che vedrà i partecipanti trasportare giovani fanciulle da un confine all’altro del percorso.

“Sarà una giornata storica per la manifestazione – ha commentato l’organizzatore dei Ludi, Domenico Alfano -, negli anni passati La Fano dei Cesari si poteva riassumere nella sfilata e nella corsa delle bighe e i giovani erano coinvolti solo nell’aspetto ludico delle feste. Quest’anno invece oltre 100 ragazzi della città, tra concorrenti e organizzatori, hanno messo in piedi i Ludi Fortunae, che li vedranno protagonisti in una serie di sfide sportive. Un punto d’inizio di un percorso che spero verrà portato avanti anche nelle prossime edizioni”.

Terminate le fatiche degli atleti ci sarà il tempo per rifocillarsi con l’apertura degli stand gastronomici del Thermopolium, ed arrivare pronti al “Volto di Ottavia”, particolare caccia al tesoro che coinvolgerà tutta la città a partire dalle 21.30. I partecipanti dovranno cercare svariati indizi, parlare con i romani che incontreranno nel loro cammino e risolvere enigmi. Un gioco che oltre al divertimento, avrà un retrogusto culturale, poiché toccherà tutti i monumenti più importanti della città.

Nello stesso momento, in zona Pincio, 20 splendide giovani donne faranno brillare gli occhi a Cesare Ottaviano e non solo. Verrà infatti celebrata la bellezza dell’antica Roma con Miss Fanum Fortunae, a cura di Pink Eventi che decreterà la bella della manifestazione ed anche le 4 ragazze che sfileranno in testa alle fazioni nella grande parata storica della domenica. Serata che è stata possibile anche grazie alla partecipazione di Alessandro Hayr Stylist, Equipe Moda Marco Parrucchieri, Total Look parrucchieri Naty&Giulia, Francesco Parrucchieri, Stile Insieme Betty Parruchiera, Clà Parrucchieria, che hanno collaborato per la realizzazione delle acconciature delle modelle. La serata sarà condita anche da due appuntamenti ludici: alle 20.30 via alla cena con delitto “Il Mistero di Vitruvio” all’osteria il Chiostro a cura di Zarri Comunicazione con direzione artistica di Giovanni Tomasetta, mentre alle 22 si balla alla Rocca Malatestiana con Una Notte da Gladiatori a cura di Love Generation.



Sponsor